fbpx

Better Call Boris episodio 23: Certificazioni e comunicazione

Se una persona vi si presenta con tanto di certificazione che attesta la sua professionalità voi come la vedete? c’è del valore aggiunto senza riserve oppure pensate “ok è un buon inizio ma dimostrami cosa sai fare

Ci sono settori lavorativi in cui le certificazioni sono fondamentali, come ad esempio la medicina, l’architettura e altri ancora; lavori dove la responsabilità è elevata e si parla di sicurezza e della vita delle persone, ma altri mestieri cosa avrebbero da certificare? Ve lo siete mai chiesti?

Entro nel merito del mio di settore perché non sono così presuntuoso da esprimermi su qualcosa che non ho vissuto. Io sono autodidatta, ho sempre coltivato questa passione per la grafica e la comunicazione da solo, di conseguenza non ho alcun pezzo di carta che dimostri quanto sono bravo. Sto facendo questo video perché l’esperienza mi dice che il pezzo di carta non vale nulla, è la persona che l’ha conquistato ad avere un valore, col tempo ho conosciuto persone senza alcuna certificazione dimostrarsi grandi professionisti, competenti, attenti e responsabili. In altre occasioni invece gente che entrava in agenzia sbattendoti il suo “pezzo di carta” in faccia e che poi non riusciva a rispettare i tempi di consegna, oppure non sapeva approcciarsi con il cliente.

Poi c’è la questione della certificazione intesa come affidabilità, in fin dei conti una laurea, un attestato o altro non sono altro che la parola di qualcuno (persona o ente, università e altro) che attesta nero su bianco il fatto che abbiamo superato con successo un percorso. Ma come ho passato quell’esame? Quante volte l’ho rifatto? E se quel giorno all’esame ci fosse stato un altro professore lo avrei passato?

Esprimo una mia personalissima opinione in questo momento, ma non credo affatto nelle certificazioni, una persona deve avere la possibilità di dimostrare realmente quanto vale, non ci si può pavoneggiare dietro un pezzo di carta, nel mondo del lavoro oggi esistono valori che la scuola non insegna purtroppo, e se esci dall’università che sai a memoria tutti i libri che hai dovuto studiare ma non sai nemmeno come si fa una fattura, o come trovare clienti, come proporti, come rispettare le tempistiche o come organizzare il tuo lavoro, puoi solo continuare a studiare, ma per strada, a suon di porte in faccia e fallimenti.

Al mondo d’oggi la trasparenza è tutto, è inutile celare difetti o mancanze, vince chi resta coerente con se stesso, errare è umano e lo fanno tutti, vince chi si accetta per come è e si rimette in gioco ogni volta, io personalmente se devo iniziare un rapporto lavorativo con una persona quel “foglio di carta” è l’ultima cosa che vedo. Se veramente vali devi dimostrarmelo nella vita reale.

Leave a Comment

L’errore più grande che facciamo nel mondo del business è quello di comunicare con un linguaggio troppo tecnico, un punto di vista distaccato che conosce bene le dinamiche del mercato può aiutarti a capire come sei visto al di fuori, lasciaci i tuoi recapiti e verrai ricontattato per una prima consulenza gratuita e senza impegno. Contact Icon