fbpx

Better Call Boris episodio 32: La comunicazione come diffusore e non come bacchetta magica.

Ci sono due filosofie di pensiero: chi crede che la pubblicità si debba fare quando le cose vanno bene, per atteggiarsi e fare i fighi, oppure quando ci sono i saldi o eventi importanti; altri invece credono che la pubblicità possa migliorare gli affari…entrambi sbagliano pesantemente; vediamo perché.

La pubblicità o la promozione si basa su un messaggio, individuano le migliori piattaforme per espanderlo, il miglior target che possa riceverlo ed hanno il compito di raggiungere più persone possibili con la notizia. Quindi sono un vettore, è il messaggio stesso ad essere il protagonista.

Ecco perché non è la pubblicità o la comunicazione in generale che riescono a vendere un prodotto, sicuramente danno una grossa mano e sono parte integrante del processo di vendita, ma se il prodotto alla base non suscita interesse si può anche inviare il messaggio a tutti gli abitanti della terra, i risultati non cambierebbero.

Con questo cosa voglio dire: è fondamentale prima di tutto studiare il prodotto alla base, costruire un brand forte, soddisfare le esigenze di un target specifico, allora si che la diffusione del messaggio darà gli effetti sperati, perché comunicherà una notizia interessante e potrà generare conversioni interessanti.

Avete speso soldi per una pubblicità o una promozione e non vi ha portato i risultati sperati? Allora dovete farvi qualche domanda: l’agenzia è in grado di quantificare il bacino di utenti che la pubblicità ha raggiunto? Questo bacino soddisfa le stime? È targettizzato come dovrebbe? Nella maggior parte dei casi un’agenzia di comunicazione è in grado di poter quantificare questi dati, quindi il suo lavoro di diffusione può considerarsi eseguito, ma se con le cifre appurate i risultati e quindi le vendite non sono andate bene cos’è che non và allora? IL PRODOTTO!

Può essere troppo costoso, inferiore alla concorrenza, in un mercato troppo saturo, il servizio correlato lascia a desiderare e mille altri motivi, il punto è questo: sicuramente qualcosa non và ed è troppo semplice dare la colpa alla pubblicità fatta male, ci sono Brand che sono talmente buoni ed affermati che la comunicazione neanche la fanno.

Un buon consulente prima ancora di consigliarvi la strategia di comunicazione più efficace dovrebbe farvi un analisi di mercato con i controfiocchi per capire bene com’è posizionato il prodotto e come potrebbe diventare.

Leave a Comment

L’errore più grande che facciamo nel mondo del business è quello di comunicare con un linguaggio troppo tecnico, un punto di vista distaccato che conosce bene le dinamiche del mercato può aiutarti a capire come sei visto al di fuori, lasciaci i tuoi recapiti e verrai ricontattato per una prima consulenza gratuita e senza impegno. Contact Icon